Libri, cose, persone: la libreria di quartiere Mascari5

Libri, cose, persone: la libreria di quartiere Mascari5

Libri, cose, persone è lo slogan della Libreria Mascari5 di Lecco, che dal 2015 è gestita dalla Cooperativa Sociale La Vecchia Quercia all’interno degli spazi della ex Libreria San Nicolò “Buona Stampa” e che, negli ultimi anni, ha visto ampliati e rigenerati i suoi confini e le attività interne ed esterne, connotandosi sempre più come un luogo di comunità, aperto e generativo di possibilità e opportunità, d’incontro e promozione della cultura dell’inclusione e della promozione umana.

E proprio dai libri si parte, l’oggetto chiave di una libreria, che in Mascari5 diventano motori per attivare incontri e confronti, proponendo di aprire lo sguardo su aspetti importanti per la vita di tutti, dando voce ad autori emergenti e locali, oltre che a scrittori che affrontano tematiche delicate come quelle della salute mentale, dell’invecchiamento attivo, della disabilità, della sostenibilità ambientale e sociale, del lavoro. Nel corso del 2023 sono stati 23 gli “Incontri con l’autore” organizzati in libreria, che hanno coinvolto più di 1000 cittadini, ma anche 26 uscite sul territorio per partecipare a eventi esterni e dare quindi la possibilità ai partecipanti di acquistare libri in loco.

Ma non solo: grazie ai libri, in Mascari5, le persone trovano uno spazio aperto nella quale coltivare relazioni e stare insieme. In questa direzione, anche grazie alla partecipazione al progetto “Generazioni in Piazza” realizzato dalla Parrocchia di San Nicolò con Fondazione Sacra Famiglia , Fondazione Caritas Ambrosiana e Consorzio Consolida, grazie al prezioso contributo di Fondazione Cariplo, sono stati organizzati dei momenti di scambio con le persone anziane residenti nelle strutture di Borsieri – Sacra Famiglia: più di 10 incontri con la libraia e alcuni volontari, che hanno proposto la lettura di storie e poesie, dialogando con i partecipanti su svariati argomenti, come le tradizioni locali o il ricordo dei propri viaggi, e coltivando un tempo prezioso di ascolto e di scambio. Anche i bambini della Scuola dell’infanzia Papa Giovanni XXIII vivono la libreria “della porta accanto” nel corso dell’anno scolastico come una delle tappe del proprio percorso formativo, grazie alle letture animate organizzate insieme alle educatrici con cadenza regolare una volta ogni due mesi. Le famiglie, inoltre, hanno uno spazio anche extrascolastico in libreria, con uno scaffale a loro dedicato dove posso trovare libri consigliati dalle educatrici, che hanno deciso di avviare anche una rubrica sulle pagine social per veicolare consigli di lettura a tutti i follower della libreria.

Dopo i libri, ci sono le cose: in Mascari5 le cose sono strettamente legate al lavoro artigiano e laboratoriale, capace di costruire e valorizzare competenze, di attivare nuove possibilità e apprendimenti mettendo “le mani in pasta” e lavorando a fianco a fianco con gli altri, in una dimensione di gruppo. Sin dal suo avvio, la libreria offre ai clienti la possibilità di acquistare prodotti artigianali realizzati all’interno dei Laboratori Artimedia, come utensili in ceramica (piattini, tazze, soprammobili, cestini), biglietti di auguri, borse di carta e bomboniere di ogni genere e tipo. I laboratori coinvolgono attivamente oltre 50 persone con disabilità cognitiva.

Dallo scorso anno, oltre alla vendita di questi prodotti, la libreria è divenuta un vero e proprio atelier creativo, con l’attivazione di laboratori direttamente nei suoi spazi: sono ben 20 le persone dei servizi che si recano tutte le settimane in libreria, per lavorare con stoffe, carta, perline, colori e tanto altro, ma soprattutto per stare insieme e incontrare i clienti della libreria, sentendosi parte della comunità cittadina e vivendo il quartiere in modo differente. Anche alcuni frequentatori della Casa di Quartiere Laorca Lab si recano regolarmente in via Mascari 5 per un laboratorio di Scrapbooking e, lo scorso anno, hanno affiancato la libreria nell’accoglienza degli ospiti della trasmissione radiofonica legata a Lecco Film Fest, tenutasi proprio tra le mura di Mascari5.

Arriviamo quindi all’ultima parola, ma anche quella più importante: persone. Non ci sono libri né cose senza le persone, che rappresentano il cuore pulsante della libreria di quartiere: un luogo che permette di intrecciare nuovi fili e legami, connettendo esperienze e competenze attorno alle storie di vita delle persone, che siano esse autori, persone con fragilità, famiglie, o semplici passanti. In questo senso, la presenza della libreria come uno dei tanti snodi della rete di Enti pubblici e di Terzo settore di Consolida e di Girasole, ha permesso di sviluppare sempre più la sua vocazione comunitaria, culturale e inclusiva e di alimentare la visione di un sistema di welfare che nei luoghi di prossimità, compresi quelli commerciali come una libreria, riesce a creare le condizioni per rigenerare e rinnovare i legami sociali che tessono le complesse trame di una comunità.